BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates

“Mennea segreto” il video racconto presentato al liceo scientifico di Bisceglie

Mennea-segreto-liceo-1728x800_cUn piacevole incontro, quello di ieri mattina al liceo scientifico “Leonardo da Vinci” di Bisceglie, per ricordare il grande atleta PietroMennea con la proiezione del bellissimo video racconto inedito “Mennea segreto“, girato dalla giornalista e sua grande amica Emanuela Audisio. A moderare l’incontro i professori Rosa Leuci, del Circolo dei Lettori – Presìdio del Libro, e Luigi De Pinto, Funzione Strumentale Area Studenti. Sono intervenuti Eusebio Haliti, atleta biscegliese e campione italiano sui 400 metri ostacoli nel 2013 e Ruggiero Mennea, cugino del campione barlettano e delegato della fondazione Pietro Mennea Onlus.

“E’ sempre un piacere ed un onore ricordare il grande Pietro Mennea – ha affermato Haliti -. Solo l’impegno quotidiano ed i sacrifici portano i risultati, l’impegno nello sport è parallelo all’impegno nella vita. Per me rappresentare il mio paese, l’Italia, a livello internazionale regala sempre forti emozioni. Ho corso a Mosca sulla stessa pista dove Mennea ha vinto l’oro olimpico nel 1980 e ricorderò per sempre quel momento”.

Una testimonianza più intima ed emozionante quella di Ruggiero Mennea: “Il nostro era un solido rapporto fraterno, mi ha insegnato a dire sempre la verità. Lui senza scorciatoie è riuscito a scalare la vetta dello sport mondiale, prendendosi il mondo. Della sua vita privata si sa molto poco, era un tipo schivo. Aveva un carattere parecchio difficile e faceva fatica a fidarsi delle persone che lo circondavano – ha continuato Mennea -. Ostinato e competitivo in tutte le cose che faceva con una voglia smisurata di conoscere, ed un entusiasmo, seppur non troppo evidente, contagioso”.

Nel documentario viene raccontato l’uomo Pietro Mennea ricco di veri valori ed emerge il suo lato umano. Vengono svelati aspetti sconosciuti al pubblico, come il dito alzato al cielo dopo ogni vittoria per ringraziare sempre Dio. La sua è una bella storia ma piena disacrifici. Costretto a trasferirsi a Formia. Questo centro federale diventerà presto la sua seconda casa, qui inizierà a costruire la sua brillante carriera con estenuanti allenamenti quotidiani, facendo del sacrificio la sua regola di vita. Sono tanti gli snodi cruciali della sua vita, il più importante fra tutti il record mondiale sui 200 metri con il mitico tempo di 19’72’’, ottenuto alle Universiadi di Città del Messico del 1979, che gli consente di raggiungere e superare il suo obiettivo ed idolo di gioventù, Tommy Smith, diventando l’uomo più velocedel mondo. “La fatica non è mai sprecata, soffri ma sogni” il suo motto che lo spingeva a dare sempre tutto.

Al termine della sua carriera agonistica ha conseguito 4 lauree e si è prodigato con tutto se stesso nella politica e nel sociale, aiutando ibambini, visti come l’elemento debole della società. Ha fondato, quindi, con la moglie la onlus che prende il suo nome affinché questa si occupasse di loro, regalando loro un futuro migliore.

Infine il rapporto di amore ed odio con la sua città, Barletta, alla quale lui ha dato tanto ma non ha avuto altrettanto in cambio. Questo resterà per sempre l’aspetto più doloroso della sua vita.

Il suo armadio è ancora pieno di scarpe da corsa, la “freccia del sud” non smetterà mai di correre. Grazie Pietro.

da bisceglie24.it

Check Also

Politiche 2018, l’onorevole Guerini il 30 novembre nella Bat

Destinazione “Politiche 2018”. È il tema dei due incontri previsti per giovedì 30 novembre a ...

Questo sito utilizza cookie di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Informazioni

POLITICA DI UTILIZZO DEI COOKIES


Un cookie è un file che viene scaricato sul tuo computer quando consulti alcuni siti Web. I cookies permettono ai siti Web di conservare e recuperare informazioni sulle abitudini di navigazione dell'utente su un sito o sul dispositivo utilizzato, e in base a queste informazioni, di riconoscerlo. Tuttavia, i dati ottenuti sono protetti. Riguardano soltanto il numero delle pagine visitate, la città in cui è localizzato l'IP della connessione al sito Web, la frequenza e la ricorrenza delle visite, la durata delle visite, il browser utilizzato, l'ISP o il tipo di terminale da cui è partita l'operazione. Dati come nome, cognome o indirizzo postale della connessione non vengono raccolti. I cookies utilizzati su questo sito Web e i loro utilizzo sono:

SESSIONID : scade al termine della sessione. Questo cookie permette di seguire la navigazione dell'utente durante la sessione, di conservare le informazioni inserite dall'utente nei campi che lo prevedono, e di assicurare la qualità e la sicurezza della navigazione sulle pagine del sito.
_pk_XXXX.XXXX : scade dopo 30 minuti. Questo cookie permette di ottenere dati sull'utilizzo delle nostre pagine Web a fini statistici.
CDN : scade dopo 3600 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
Slb : scade dopo 30 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
VisitorEntrance : scade al termine della sessione. Questo cookie determina l'origine geografica dell'utente, attraverso l'indirizzo IP di connessione.
cookieAccepted : scade dopo 365 giorni. Questo cookie permette di mascherare le informazioni sull'utilizzo dei cookies del sito e viene utilizzato solo se l'utente ne accetta l'utilizzo.
Puoi autorizzare, bloccare o eliminare i cookies installati sul tuo computer modificando le opzioni del tuo browser. Per i browser più popolari trovi qui i link:

Internet Explorer
Mozilla Firefox
Google Chrome
Apple Safari

Ti informiamo che la disattivazione di un cookie potrebbe impedire o rendere difficoltosa la navigazione o le prestazioni dei servizi proposti sul nostro sito.

Chiudi