BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates

Bilancio, fondi per tutelare l’arte e l’ambiente. Mennea: “Questo è interesse collettivo”

Fondi per la storia, l’archeologia e l’ambiente del Nord Barese. E non solo. C’è anche questo nel bilancio 2016 della Regione Puglia, a cui è stato dato il via libera in Consiglio. Stanziamenti sono stati previsti, infatti, grazie a emendamenti del Partito Democratico, in favore del sito archeologico di Canne della Battaglia (con il finanziamento di 300 mila euro della legge n. 31 del 28 dicembre 2011) e del parco del fiume Ofanto (per altri 200mila euro, al fine di dare attuazione alla legge n. 37 del 14 dicembre 2007), con proponente il consigliere Ruggiero Mennea. Altri 200 mila sono stati stanziati per la valorizzazione e il recupero dei trabucchi, caratteristiche strutture un tempo adibite alla pesca che caratterizzano ancora alcune coste pugliesi, così come previsto dalla legge n. 2 del 27 gennaio 2015, proposto sempre dal Pd.

A completare il pacchetto, c’è poi uno stanziamento di 100 mila euro per “implementare e garantire ulteriori strumenti di indagine ambientale connesse al monitoraggio ambientale integrato della città di  Barletta, già avviato e anche in funzione della continua evoluzione dinamica del quadro ambientale e degli effetti tecnico-giuridici allo stesso connessi”. Quest’ultimo emendamento è stato proposto dal consigliere regionale  Pd, Filippo  Caracciolo (presidente della commissione Ecologia).

“Gli emendamenti su Canne, il parco dell’Ofanto e i trabucchi sono finanziamenti che consentiranno di attivare leggi approvate all’unanimità”, spiega Mennea. “La legge su Canne è stata approvata nel 2011 all’unanimità in commissione e consiglio. Qualcuno dell’opposizione ha dimenticato di aver approvato quella legge e ha preferito fare polemica in aula. Idem per il parco dell’Ofanto e i trabucchi, tutelati da altre leggi regionali. In particolare quello dell’Ofanto è l’unico parco fluviale regionale non ancora attivato. Qualcuno dell’opposizione in maniera strumentale – sottolinea – si è arrabbiato perché sono stati dati soldi a Canne anziché ai disabili, per i quali invece i finanziamenti erano stati già previste. Prima di protestare bisognerebbe, quanto meno, informarsi”.

Di pari importanza è però il monitoraggio ambientale che sarà garantito a Barletta, dopo gli ultimi casi di inquinamento della falda provocato da un’azienda. “Il braccio di ferro tra aziende e la Provincia – sottolinea Mennea – ha reso necessario un ulteriore monitoraggio che l’Arpa non poteva attuare per mancanza di risorse finanziarie. Se questo non è interesse collettivo”.

Bari, 6 febbraio 2016

Check Also

Politiche 2018, l’onorevole Guerini il 30 novembre nella Bat

Destinazione “Politiche 2018”. È il tema dei due incontri previsti per giovedì 30 novembre a ...

Questo sito utilizza cookie di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Informazioni

POLITICA DI UTILIZZO DEI COOKIES


Un cookie è un file che viene scaricato sul tuo computer quando consulti alcuni siti Web. I cookies permettono ai siti Web di conservare e recuperare informazioni sulle abitudini di navigazione dell'utente su un sito o sul dispositivo utilizzato, e in base a queste informazioni, di riconoscerlo. Tuttavia, i dati ottenuti sono protetti. Riguardano soltanto il numero delle pagine visitate, la città in cui è localizzato l'IP della connessione al sito Web, la frequenza e la ricorrenza delle visite, la durata delle visite, il browser utilizzato, l'ISP o il tipo di terminale da cui è partita l'operazione. Dati come nome, cognome o indirizzo postale della connessione non vengono raccolti. I cookies utilizzati su questo sito Web e i loro utilizzo sono:

SESSIONID : scade al termine della sessione. Questo cookie permette di seguire la navigazione dell'utente durante la sessione, di conservare le informazioni inserite dall'utente nei campi che lo prevedono, e di assicurare la qualità e la sicurezza della navigazione sulle pagine del sito.
_pk_XXXX.XXXX : scade dopo 30 minuti. Questo cookie permette di ottenere dati sull'utilizzo delle nostre pagine Web a fini statistici.
CDN : scade dopo 3600 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
Slb : scade dopo 30 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
VisitorEntrance : scade al termine della sessione. Questo cookie determina l'origine geografica dell'utente, attraverso l'indirizzo IP di connessione.
cookieAccepted : scade dopo 365 giorni. Questo cookie permette di mascherare le informazioni sull'utilizzo dei cookies del sito e viene utilizzato solo se l'utente ne accetta l'utilizzo.
Puoi autorizzare, bloccare o eliminare i cookies installati sul tuo computer modificando le opzioni del tuo browser. Per i browser più popolari trovi qui i link:

Internet Explorer
Mozilla Firefox
Google Chrome
Apple Safari

Ti informiamo che la disattivazione di un cookie potrebbe impedire o rendere difficoltosa la navigazione o le prestazioni dei servizi proposti sul nostro sito.

Chiudi