BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates

Protezione civile, ponte tra Puglia e Montenegro in un incontro a Roma

C’è stato anche il prezioso contributo della Puglia e della sua esperienza transfrontaliera di Protezione civile, oggi, al Palazzetto Mattei in Villa Celimontana a Roma, dove si è svolto il convegno su “Il Montenegro e l’avvicinamento a Ue e Nato – Strategie geopolitiche sulle due sponde dell’Adriatico”. In rappresentanza della Puglia ha partecipato all’incontro il consigliere Ruggiero Mennea, presidente del comitato permanente di Protezione civile regionale.

Sono intervenuti il senatore Pierferdinando Casini (presidente della commissione Esteri di Palazzo Madama), il senatore Lorenzo Battista (delegazione parlamentare italiana presso la Nato), il senatore Luis Alberto Orellana (commissione Politiche Ue del Senato), il senatore Aldo Di Biagio (associazione interparlamentare Italia-Montenegro), l’architetto Vincenzo Valenti (istituto per l’Asia e il Mediterraneo) e Andrea Orizio (capo unità per i Paesi dei Balcani, Ince e Iai del ministero degli Affari esteri).

Il consigliere Mennea ha illustrato il progetto Ipa Adriatic “Hazadr” (peraltro diventato oggetto della pubblicazione “Hazadr: a cross-border initiative to protect the Adriatic Coasts from oil spill”, presentata all’ultimo Salone del libro di Torino), che ha visto la sezione regionale di Protezione Civile come capofila di un gruppo di lavoro europeo, composto da altri 12 enti appartenenti all’Italia, Croazia, Slovenia, Albania e, appunto, Montenegro. Obiettivo generale del progetto, durato 36 mesi, è stato la creazione di una rete transfrontaliera per la prevenzione dei rischi e la gestione delle emergenze, con il rafforzamento di una comune capacità di reazione delle popolazioni appartenenti alla Regione Adriatica contro i rischi ambientali e tecnologici derivanti da collisioni, naufragi e rilasci accidentali di petrolio o di materiale tossico in mare. Tutto questo al fine di ridurre il rischio di inquinamento e di contaminazione del Mare Adriatico, una delle zone più a rischio del Mediterraneo.
“L’esperienza che la Protezione civile Puglia ha fatto con altri Paesi, tra cui il Montenegro, ha consentito di confrontarsi per governare il rischio comune”, ha spiegato Mennea. “E’ stato affrontato in particolare il caso dello sversamento di carburanti in mare: il progetto con i Paesi dei Balcani ci ha consentito di discutere su come affrontare insieme la situazione per evitare danni all’ambiente”. Mennea ha spiegato come il sistema di prevenzione del rischio, attraverso un sistema di Protezione civile, sia anche un pre-requisito per un Paese come il Montenegro che ha deciso di aderire alla Ue. “In un Paese che si accinge a creare relazioni con altri Paesi europei il fattore sicurezza è importante”, ha sottolineato. “E lo è anche per attrarre gli investitori che intendano avvicinarsi al Montenegro”. Il presidente del comitato permanente di Protezione civile pugliese ha anche raccontato dell’esperienza di Smart Protezione Civile Puglia, che sta consentendo sviluppare azioni di miglioramento delle attività di prevenzione e gestione delle emergenze nonché di diffondere il concetto di resilienza nelle azioni regionali.

“Questo sistema potrebbe essere esportato in altri Paesi e, in verità, siamo stati già interpellati dall’Albania”, ha rimarcato Mennea. “Ma la cosa più importante – ha proseguito – è, in realtà, il fatto che attraverso la Protezione civile si possono avvicinare le comunità partendo da un obiettivo nobile qual è la difesa dell’ambiente e del territorio. Il nostro obiettivo come Puglia – ha concluso – è quello di identificare questi rapporti per rendere più vicini due popoli, due Paesi”.

Bari, 21 giugno 2016

Check Also

Regolamenti ‘dehors’, Mennea (Pd): “Occorre concertare linee guida a livello regionale

“Concertare linee guida, a livello regionale, per rendere il più omogenee possibile le procedure di ...

Questo sito utilizza cookie di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Informazioni

POLITICA DI UTILIZZO DEI COOKIES


Un cookie è un file che viene scaricato sul tuo computer quando consulti alcuni siti Web. I cookies permettono ai siti Web di conservare e recuperare informazioni sulle abitudini di navigazione dell'utente su un sito o sul dispositivo utilizzato, e in base a queste informazioni, di riconoscerlo. Tuttavia, i dati ottenuti sono protetti. Riguardano soltanto il numero delle pagine visitate, la città in cui è localizzato l'IP della connessione al sito Web, la frequenza e la ricorrenza delle visite, la durata delle visite, il browser utilizzato, l'ISP o il tipo di terminale da cui è partita l'operazione. Dati come nome, cognome o indirizzo postale della connessione non vengono raccolti. I cookies utilizzati su questo sito Web e i loro utilizzo sono:

SESSIONID : scade al termine della sessione. Questo cookie permette di seguire la navigazione dell'utente durante la sessione, di conservare le informazioni inserite dall'utente nei campi che lo prevedono, e di assicurare la qualità e la sicurezza della navigazione sulle pagine del sito.
_pk_XXXX.XXXX : scade dopo 30 minuti. Questo cookie permette di ottenere dati sull'utilizzo delle nostre pagine Web a fini statistici.
CDN : scade dopo 3600 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
Slb : scade dopo 30 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
VisitorEntrance : scade al termine della sessione. Questo cookie determina l'origine geografica dell'utente, attraverso l'indirizzo IP di connessione.
cookieAccepted : scade dopo 365 giorni. Questo cookie permette di mascherare le informazioni sull'utilizzo dei cookies del sito e viene utilizzato solo se l'utente ne accetta l'utilizzo.
Puoi autorizzare, bloccare o eliminare i cookies installati sul tuo computer modificando le opzioni del tuo browser. Per i browser più popolari trovi qui i link:

Internet Explorer
Mozilla Firefox
Google Chrome
Apple Safari

Ti informiamo che la disattivazione di un cookie potrebbe impedire o rendere difficoltosa la navigazione o le prestazioni dei servizi proposti sul nostro sito.

Chiudi