BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates

Ecomuseo di Canne e Ariscianne: ora il sindaco può attivare le procedure per istituzione e riconoscimento

Attivare celermente, ora che i passaggi preliminari sono stati completati, le procedure previste dalla Legge Regionale n. 15/2011 ai fini di istituire, riconoscere e promuovere l’Ecomuseo di Canne della Battaglia e Ariscianne. È la richiesta dell’associazione “Barletta si fa in quattro” al sindaco di Barletta, Pasquale Cascella, all’indomani dell’approvazione della giunta regionale di nove ecomusei in Puglia, avvenuta il 29 gennaio scorso. Per il momento l’unica provincia priva di un’area tutelata in qualità di Ecomuseo risulta essere proprio la Bat.

 

In questo senso dall’associazione barlettana, che avviò l’iniziativa già tre anni fa, subito dopo l’approvazione della legge regionale, è nata, con apposito atto notarile, l’“Associazione Ecomuseale di Canne della Battaglia e Ariscianne”, presieduta dall’archeologo Ruggero Lombardi, che ha proprio l’obiettivo, come previsto dalla legge, di istituire e promuovere l’Ecomuseo. “Purtroppo malgrado si sia cominciati a operare contemporaneamente ai nove ecomusei oggi riconosciuti dalla Regione Puglia dopo un lavoro lungo almeno tre anni, sull’iter dell’Ecomuseo di Canne e Ariscianne ha inciso negativamente l’interruzione prematura della scorsa amministrazione comunale, il che è significato interrompere il progetto e riannodare i fili successivamente, con enormi e deleterie perdite di tempo”. spiegano Carmen Craca, presidente di Barletta si fa in quattro, e Ruggero Lombardi.

 

La neonata associazione ecomuseale ha scritto al primo cittadino di Barletta, che si era già mostrato disponibile a sposare il progetto, per chiedere appunto di procedere con sollecitudine nell’iter per l’istituzione e il riconoscimento dell’ecomuseo, “facendo anche seguito all’incontro informale”, si legge nella lettera, “che si è tenuto presso palazzo di Città nel mese di Novembre 2014 alla Sua presenza e quella dell’assessore alle politiche della sostenibilità ambientale, dell’assessore alle politiche del territorio, del consigliere regionale Mennea, dei competenti dirigenti di settore e dei rappresentanti dell’associazione ecomuseale”.

 

“L’ecomuseo è un’istituzione culturale che assicura in forma permanente – continuano Carmen Craca e Ruggero Lombardi –, su un determinato territorio e con la partecipazione della popolazione, le funzioni di ricerca, conservazione, valorizzazione di un insieme di beni naturali e culturali, rappresentativi di un ambiente e dei modi di vita che lì si sono succeduti. L’ecomuseo è un luogo attivo di promozione della identità collettiva e del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico nella forma del museo permanente. Per Canne e Ariscianne si tratterebbe di una nuova vita, con indubbie ripercussioni positive per il nostro territorio, la nostra storia e la nostra identità”.

 

Barletta, 02/02/2015

Check Also

Sprechi alimentari, il consigliere Mennea al convegno in Fiera del Levante

Sprechi alimentari, il consigliere Mennea al convegno in Fiera del Levante Si svolgerà domenica 10 ...

Questo sito utilizza cookie di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Informazioni

POLITICA DI UTILIZZO DEI COOKIES


Un cookie è un file che viene scaricato sul tuo computer quando consulti alcuni siti Web. I cookies permettono ai siti Web di conservare e recuperare informazioni sulle abitudini di navigazione dell'utente su un sito o sul dispositivo utilizzato, e in base a queste informazioni, di riconoscerlo. Tuttavia, i dati ottenuti sono protetti. Riguardano soltanto il numero delle pagine visitate, la città in cui è localizzato l'IP della connessione al sito Web, la frequenza e la ricorrenza delle visite, la durata delle visite, il browser utilizzato, l'ISP o il tipo di terminale da cui è partita l'operazione. Dati come nome, cognome o indirizzo postale della connessione non vengono raccolti. I cookies utilizzati su questo sito Web e i loro utilizzo sono:

SESSIONID : scade al termine della sessione. Questo cookie permette di seguire la navigazione dell'utente durante la sessione, di conservare le informazioni inserite dall'utente nei campi che lo prevedono, e di assicurare la qualità e la sicurezza della navigazione sulle pagine del sito.
_pk_XXXX.XXXX : scade dopo 30 minuti. Questo cookie permette di ottenere dati sull'utilizzo delle nostre pagine Web a fini statistici.
CDN : scade dopo 3600 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
Slb : scade dopo 30 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
VisitorEntrance : scade al termine della sessione. Questo cookie determina l'origine geografica dell'utente, attraverso l'indirizzo IP di connessione.
cookieAccepted : scade dopo 365 giorni. Questo cookie permette di mascherare le informazioni sull'utilizzo dei cookies del sito e viene utilizzato solo se l'utente ne accetta l'utilizzo.
Puoi autorizzare, bloccare o eliminare i cookies installati sul tuo computer modificando le opzioni del tuo browser. Per i browser più popolari trovi qui i link:

Internet Explorer
Mozilla Firefox
Google Chrome
Apple Safari

Ti informiamo che la disattivazione di un cookie potrebbe impedire o rendere difficoltosa la navigazione o le prestazioni dei servizi proposti sul nostro sito.

Chiudi